Website TemplatesJoomla TemplatesWeb Hosting

Home Linux Articoli Installare Puppy Linux su pen drive usb

Installare Puppy Linux su pen drive usb

In un precedente articolo abbiamo visto come installare Puppy Linux (che, per chi ancora non la conoscesse, è una distro estremamente compatta ed adatta a PC non particolarmente recenti e performanti) su hard disk. Stavolta vedremo come è possibile installare Puppy su un pen drive usb e, cosa ancor più importante, scopriremo come avviarla anche se il computer NON supporta l'avvio da periferiche usb, in modo da rendere la nostra piccola distribuzione portabile quasi ovunque. Per inciso, il tutorial sull'installazione "classica" di Puppy lo trovate a questo link.

Prima di cominciare alcune piccole precisazioni: l'articolo che state per leggere è basato sull'ultima versione disponibile di Puppy (la 4.2.1) al momento della stesura, il pc su cui è stata eseguita la prova è un Athlon da 1.4 GHz con porte USB 1.1 (quindi non 2.0) e che non supporta l'avvio da USB, mentre il pen drive usato è un vecchissimo prodotto da 128 Mb nominali (meno di 124 Mb effettivi). Quest'ultimo è stato preventivamente formattato tramite Gparted con file system ext2: sebbene sia possibile, almeno in teoria, installare Puppy anche su file system FAT e - con molte limitazioni - anche NTFS, personalmente vi suggerisco di fare altrettanto, meglio quindi perdere qualche minutino in più e preparare il nostro supporto con file system ext2 o ext3; se non sapete come fare, vi rimando alla guida che ho scritto qualche tempo fa (che trovate a questo link) ovvero alla documentazione presente su internet.

Iniziate dunque scaricando l'ultima versione di Puppy disponibile e masterizzatene la ISO su un CD (per i link vi rimando a quelli, ancora validi, a suo tempo indicati nel tutorial per l'installazione di Puppy su disco fisso). Impostate poi nel BIOS del vostro computer il lettore/masterizzatore come prima periferica di avvio ed avviate dal CD stesso. Se sul disco fisso del vostro PC è già installata Puppy, avviatela e inserite comunque il CD nel lettore: vi servirà più tardi.

Che decidiate di avviare in modalità Live o da hard disk, alla fine dovreste trovarvi di fronte al desktop della nostra Puppy; cliccate allora sull'icona install (la quarta da sinistra nella prima fila in alto) per avviare l'installer e - nella finestra che vi comparirà (figura qui sotto) - cliccate sul pulsante in basso a destra (quello con il fulmine giallo, per intenderci):

PuppyUSB02

(cliccate sulle immagini per ingrandirle)

se non avete ancora inserito il vostro pen drive, fatelo adesso, attendete che sia stato riconosciuto e selezionate la prima opzione nella finestra che vedete qui sotto (per chi non lo sapesse, quelli che comunemente chiamiamo "pen drive usb" sono, di solito, delle memorie flash); cliccate su OK per confermare:

PuppyUSB03

dovreste veder elencati tutti i supporti usb individuati (nel mio caso ne era presente solo uno, individuato come sde, la vostra situazione potrebbe differire leggermente): selezionate quello che vi interessa, stando ovviamente BENE attenti a non sbagliare, e confermate con OK:

PuppyUSB04

se sul pen drive non sono stati riscontrati problemi, dovreste vedere la schermata qui sotto: cliccate perciò sul bottone in alto a destra (Install Puppy to ...)

PuppyUSB05

vedrete una piccola finestrella riassuntiva, confermate con OK; adesso dovrete indicare dove risiedono i file necessari a Puppy per l'installazione: se avete avviato in modalità live (ossia da CD) o se avete comunque già inserito il CD nel lettore, cliccate su CD, se invece avete salvato l'immagine ISO di Puppy su disco, cliccate su Directory ed indicate il percorso in cui si trova il file immagine in questione:

PuppyUSB07

se avete cliccato - come nel mio caso - sul pulsante CD, vi verrà ricordato di inserirlo nel lettore: fatelo (ovviamente se non lo avete già fatto) e confermate con OK:

PuppyUSB08

adesso scegliete se modificare il Master Boot Record del vostro per drive con uno di quelli disponibili oppure se lasciare inalterato quello già presente (opzione di default): a me personalmente ha funzionato la prima opzione (lasciarlo inalterato) e vi suggerisco di fare altrettanto.

In ogni caso, laddove doveste aver problemi, non sarà necessario ripetere tutta la procedura di installazione, ma potete copiare uno dei MBR alternativi, memorizzati nella cartella

/usr/lib/syslinux

semplicemente aprendo una finestra di terminale, posizionandovi nella suddetta cartella e digitando il comando

dd if=nome_del_mbr of=/dev/identificativo_vostro_pendrive

A questo punto potreste vedere questa finestra:

PuppyUSB10

semplicemente, vi sta avvisando che la partizione presente sul vostro pen drive non ha il flag boot e vi invita a provvedere in merito. Cliccate allora sul bottone Gparted e - nella finestra che vi si aprirà, selezionate l'identificativo del vostro pen drive. Non appena avviato il programma, vedrete la partizione presente sul pen drive stesso: cliccateci sopra con il tasto destro e scegliete la voce Manage Flags:

PuppyUSB11

mettete il segno di spunta sulla voce boot:

PuppyUSB12

ed osservate come il flag in questione sia apparso sotto la voce Flags, visibile in basso a destra nell'immagine qui sotto:

PuppyUSB13

chiudete Gparted e proseguite con l'installazione: vedrete questa finestra, confermate con INVIO

PuppyUSB14

vi verrà adesso chiesto se eliminare (wipe) eventuali file presenti sul pen drive: in generale, è conveniente farlo (se non altro per liberare spazio), pressate quindi un tasto qualsiasi (eccetto INVIO) e confermate con INVIO

PuppyUSB15

vi verrà infine chiesto se attivare l'opzione pfix=copy che - in presenza di un sufficiente quantitativo di RAM - copia il sistema in quest'ultima, velocizzando l'esecuzione di Puppy stesso (ma rallentandone il caricamento all'avvio). Personalmente vi consiglio di attivarla, dato che sarà bypassata su pc che non dispongano di un ammontare sufficiente di memoria. Fatelo premendo un qualunque tasto e confermando con INVIO

PuppyUSB16

attendete la fine dell'installazione, rimuovete il CD live (se lo avete inserito), impostate il BIOS del computer in modo da avviare il sistema da usb e buon divertimento ...

Se invece il pc non supporta il boot da usb, dobbiamo fare ancora qualcosina. Ci avvarremo di un piccolo boot manager gratuito: PLOP (si, lo so, il nome fa alquanto schifo ...). Scaricate quindi l'ultima versione del boot manager da questa pagina (plpbt-numero_versione.zip) e scompattate il file. Adesso dovete scegliere se creare un CD o un floppy disk avviabile: nel primo caso masterizzate il file plpbt.iso. Nel secondo caso, invece, la situazione cambia a seconda che usiate Linux o Windows. Se usate Linux, in una finestra di terminale digitate il comando:

dd if=plpbtin.img of=/dev/fd0

sostituendo eventualmente ad fd0 il corretto identificativo del vostro lettore floppy.

Per Windows, invece, scaricate il programma Rawwritewin da questo sito, scompattate il file compresso e lanciate il programma rawwritewin.exe, vedrete la finestra qui sotto:

Rawwritewin

inserite un dischetto vuoto nel lettore, indicate il percorso in cui si trova il file plpbt.img e cliccate su Write

A questo punto inserite il CD/Floppy e settate il BIOS in modo da avviare il PC dall'unità che vi interessa, inserite il pen drive con Puppy nella porta usb (importante: la porta usb, non un hub, ovvero un duplicatore di porte) ed avviate il computer, non appena avviato PLOP scegliete la voce USB ed il gioco è fatto!!!

Questa stessa guida è disponibile anche su MasterDrive.it, a questo link.

 

Precedenti articoli sull'installazione di una distribuzione GNU/Linux

PC/OS Linux

Granular Linux

Greenie Linux

Linux Mint

Absolute Linux

Sabayon Linux

Ulteo Application System

TinyMe Linux

Damn Small Linux

Foresight Linux

Puppy Linux

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna